Come pulire gli arredi del tuo giardino

Per avere dei cuscini che resistano a lungo assieme agli arredi del nostro giardino è opportuno assicurarsi che essi siano prodotti con tecniche e materiali di alta qualità. Ciò non è comunque sufficiente, questi prodotti necessitano anche di essere puliti spesso. È importanti pulire i cuscini regolarmente per evitare che lo sporco si accumuli e li rovini. Lo sporco è un abrasivo e, come la carta-vetro, consuma pian piano le fibre del tessuto dei tuoi cuscini e delle loro fodere. Per pulire i cuscini da giardino aspirali semplicemente o strofinali con un panno per rimuovere lo sporco e risciacquali con acqua tiepida, se necessario. Utilizza solo detergenti a base d’acqua. Non utilizzare detergenti aggressivi su un tessuti qualsiasi, in quanto potrebbe danneggiare l’impermeabilità del materiale. E non pulire mai i tuoi cuscini con un getto d’acqua a pressione! La maggior parte dei cuscini da giardino sono intessuti in telaio e sostenuti con un rivestimento in gommato per tenere i fili a posto e creare una base resistente all’acqua. Ogni pressione superiore a quella necessaria può danneggiare il materiale dei cuscini, favorendo al creazione di funghi e muffe.

È importante anche tenere puliti gli altri arredi del tuo giardino, perché siano utilizzabili con più comodità e conservino il loro splendore. Vi consigliamo di lavare i vostri arredi semplicemente con una miscela di sapone liquido neutro e acqua. Non consigliamo di utilizzare altri prodotti detergenti a base di agenti chimici in quanto ciò potrebbe potenzialmente danneggiare i materiali. Se avete degli arredi in alluminio o ferro battuto si consiglia di lavare i vostri mobili con un sapone liquido delicato come il sapone per autolavaggio. Se l’arredamento è graffiato fino al metallo nudo, suggeriamo una levigatura, con carta vetrata di grana 400, solo sulla zona interessata, per evitare l’ossidazione e la ruggine. Quindi è necessario applicare la tinta e ritoccare la vernice, tutti prodotti facilmente reperibili in molti negozi di vernici.

Potresti anche avere degli arredi in teak. Dopo un po’ di tempo, qualsiasi tipo di teak naturale svilupperà una patina grigio-argentea, caratteristica naturale del teak, una volta che è esposto ad elementi esterni e al sole. Se questo è il look che preferite, dovete semplicemente pulire il teak circa una volta all’anno con una spazzola a setole morbide e una soluzione di detergente liquido e una piccola quantità di candeggina sciolto in acqua tiepida. Questo rimuoverà la maggior parte delle caratteristiche alterate, come danni atmosferici e alghe. Se preferite mantenere il colore originale del teak, pulite i mobili e applicate una mano di sigillante teak. I sigillanti teak sono disponibili presso molti rivenditori di mobili e negozi di ferramenta locali, e comprenderanno le indicazioni applicative. Il teak sigillante dovrà essere riapplicato a seconda delle condizioni dell’arredo e dell’esposizione.

Utilizzando questi suggerimenti e idee garantirai un’ottima resistenza ai tuoi mobili dal giardino, per superare gli anni in grande stile!

Commenti chiusi

L’arredo da giardino amico dell’ambiente

La maggior parte degli arredi da giardino che vedrai nei negozi locali sono in plastica o metallo. Esistono però molti arredi da giardino fatti con materiali più sostenibili per l’ambiente. Ecco cinque esempi di materiali amici dell’ambiente per il tuo giardino.

1- Vimini prodotto con rattan
La palma del rattan ha origine attorno al 2500 a.C. in Asia e può crescere fino a 180 metri. Che grande dono dalla natura! Queste piante vengono opportunamente trattate e lavorate per poter produrre la più vecchia e più tradizionale tipologia di sedie in vimini. Vengono anche utilizzate per creare delle strutture, in quanto la palma del rattan può raggiungere gli 8 centimetri di diametro. Una volta rimosse le spine e la parte esterna della pianta, la corteccia viene opportunamente lavorata per creare oggetti in vimini, comprese le nostre sedie da giardino.

2- Bamboo o salice
Il bamboo e il salice sono due valide alternative molto eco-friendly per i nostri arredi. Il bamboo è in grado di crescere e moltiplicarsi facilmente, è quindi una risorsa molto sostenibile. Matura in 7 anni (invece che in 30-50 come gli altri alberi) e può essere facilmente ripiantato.

3- Legno dalla crescita e raccolta sostenibili
Un esempio di questo tipo di legno è il cedro rosso, che resiste in modo naturale a batteri, funghi e insetti. Un’ altro esemplare è l’eucalipto, anch’esso legno duro che cresce molto rapidamente, può essere facilmente ripiantato e resiste piuttosto bene al clima. Spesso per costruire degli arredi con questi materiali è necessario trattare il prodotto finito con dei rivestimenti protettivi, ad esempio con l’olio di tung.

4- Materiali riciclati
È possibile utilizzare materiali riciclati per costruirci da soli i nostri arredi da giardino. Ad esempio collegando una bottiglia vuota ad un gancio, possiamo appenderla ad un ramo e riempirla di mangime per gli uccellini.

5- Alluminio
Se preferite un metallo per i vostri arredi da giardino, l’alluminio è il più sostenibile. Potrete inoltre apprezzarne le qualità, come ad esempio la leggerezza, la resistenza allo sporco e al clima. Questo tipo di materiale non risente troppo del passare del tempo ed è piuttosto facile tenerlo pulito.

Oltre alla scelta del materiale è però importante anche il suo utilizzo. Se vogliamo essere sostenibili per l’ambiente dobbiamo fare attenzione a mantenere al meglio i nostri prodotti, di modo da non doverli buttare dopo pochi anni di vita. Le rigide condizioni climatiche dell’inverno ad esempio possono rovinare i nostri arredi. Se vuoi mantenerli come nuovi ti consigliamo di mettere i tuoi arredi al riparo durante gli eventi climatici invernali come nebbia, pioggia e neve. Potresti mettere tutto al riparo in garage, se però esso non è abbastanza resistente agli eventi atmosferici puoi sempre portare tutto dentro casa.
È importante anche pulire spesso gli arredi strofinandoli bene, evitando che si depositino troppo sporco e troppa umidità. Se vivete in un paese particolarmente umido vi consigliamo un prodotto per proteggere i vostri arredi dalla muffa.

Commenti chiusi

La luce per la piscina in giardino

In un giardino si sa che ci possono essere arredi di vario tipo e a volte c’è anche lo spazio per una bella piscina magari interrata.
Per illuminarla al  meglio ecco alcune pratiche soluzioni sia come scenario che per dare la  giusta illuminazione al bordo e illuminare quelle zone buie senza rischio di cadere. Le luci galleggianti possono essere una buona soluzione ma forse troppo scenografica.

Un’altra soluzione sono   i fari o proiettori subacquei prodotti da varie aziende specializzate nell’illuminazione, e in genere alimentati a bassa tensione (ca 12 V).

La presenza dell’acqua infatti richiede attenzione nell’acquisto di prodotti adatti, che devono venire installati sempre da un esperto professionista per evitare danni.

I fari subacquei di solito vengono posizionati  a 70 cm sotto il livello dell’acqua  e sono piatti,   se, invece,la piscina è rotonda, è possibile installare anche  diversi fari, più tondeggianti.

Anche proiettori con sorgenti alogene vanno bene per illuminare in particolare getti d’acqua o fontane.

Un impianto elettrico esterno sarebbe ideale a Led sono  perché a parità di illuminazione, offre un notevole risparmio energetico e di soldi. Queste sorgenti a led inoltre hanno una durata più lunga che non quelle a luce tradizionale.

Per un risultato scenografico si possono anche scegliere faretti a Led   colorati dove grazie a un telecomando, si può cambiare il colore della luce che va dal rosso, al giallo, verde, blu o il classico bianco.

Per illuminare la vasca i faretti andrebbero nei vari dislivelli se ce ne sono o lungo i bordi e gli angoli per illuminare i punti più critici.

Se posizionati a terra, è meglio che siano a lato magri seguendo una linea geometrica o creando l’immagine di un cielo stellato di  atmosfera romantica.

Se i faretti sono posizionati sul bordo,   e la distanza fra i due lati è  corta,  la luce riflette e va a creare sul lato opposto un fascio di luce mosso dall’acqua.

I faretti sono ideali per  bordo vasca e per il perimetro della piscina incassando i faretti sul perimetro perfetti per illuminare il bordo,  se organizzate cene  o serate in giardino o se avete anche figli piccoli e animali, per indicare eventuali gradini o spigoli della piscina che vengono evidenziati grazie alla luce.

Commenti chiusi

Arredamento da giardino

Nella scelta del vostro arredamento da giardino potete consultare il web alla ricerca dei miglori mobili del momento, che adesso si stanno preparando per la nuova stagione che sta per arrivare.

Sul sito Mondorattan.com potete trovare quanto di meglio per arredare il vostro giaridno con mobili belli ed eleganti, dal prezzo conveniente e vantaggioso.

Ci sono vari modelli di mobili in rattan, in teak, in legno, in vimini, in alluminio e ferro battuto che sono molto moderni e resistenti.
In particolare i mobili di rattan sono in polyrattan, ovvero un materiale sintetico che proviene dalla lavorazione di un polimero particolare che da quella nota resistenza e durabilità ai mobili in questiune usati molto anche negli esercizi commerciali all’aperto come bar, ristoranti, pizzerie, per quel tocco di stile unito alla grande resistenza nel tempo di questi mobili da giardino.

per il vostro arredamento da giardino potete anche scegliere il ferro batutto materiale sempre di moda anche se dall’utilizzo molto antico che si perde nel tempo. Oggi i moderni mobil in ferro garantiscono uan grande durata nache rimanendo tanto tempo fuori perchè sono trattati con prodotti specifici per farli resistener a ruggine e dani da usura.
Per la pulizia bsta un panno morbido e acqua.

Su Mondorattan.com si trovano in vendita anche bei mobili di alluminio che sono più leggere id quelli in ferro e quindi maggiormente maneggiabili e faicli da spostree sono usati molto anche questi nei locali pubblici proprio per la loro leggerezza e grande resistenza.

Se invece preferite un tipo di arredamento da giarino che risepcchi uno stile naturale ecco che il legno di teak fa per voi, pè un legno molto resitente e capace di stare anche sotto la pioggia senza rovonarsi, opprtumantemte trattato è anche immune da muffe e parassiti.
Sul sito Mondorattan.com si trovano tanti modelli diversi di mobili in teak e legno tra cui scegliere.

Commenti chiusi

Le catene di luci

Oramai le feste di Natale sono finite ma se proprio non vi va di mettere nel cassetto quelle belle file di lucine dorate potete utilizzarle per decorare la casa, oggi va di moda!

Le lucine che brillano creano sempre una atmosfera calda e accogliente di festa. A Natale sono un elemetno immancabile e servono per fare brillare tutte le decorazioni e gli addobbi sia fuori che dentro casa, ma sempre più spesso dapprima solo oltre Oceano,  da qualche tempo anche da noi in Italia, non si  metteno via all fine delle feste, e si usano per  arredare  case, terrazze e giardini anche tutto l’anno, infatti donano allo spazio esterno un’aria allegra e gioiosa, dallo stile un po’bohémien e  un po’metropolitano.

I filari di lucine si possono usare in pieno autunno, come durante la fresca primavera o la caldissima estate con varie installazioni di quei piccoli e deliziosi nastri luminosi che si possono sfoggiare ancora per decorare  pareti, elementi e mobili da interni come zone del giardino.

La vostra  casa si riempirà di calde luci ricche di atmosfera e romanticismo e anche con pochissima spesa potrete rinnovare una stanza e darle nuova luce nel vero senso della parola grazie a al fascino che la luce da.

Diverse  aziende   ormai producono i filari di luci luminose anche appositamente per arredare gli interni, ma quando si comprano si deve sempre puntare su prodotti certificati e di qualità che siano adatti all’uso che se ne  fa, se si devono mettere attrono a uno specchio piuttosto che su un mobile o nel terrazzo, infatti la differenza pricipale sta tra quelli da interno e quelli da esterno che sono diversi, e quindi sapendolo si possono  evitare spiacevoli inconvenienti come che si fulmino dopo poco tempo e diventino anche un rischio per la nostra incolumità.
Nella scelta delle luci conviene scegliere  una luce bianca e calda ed evitare quelle a  intermittenza, altrimenti sembrerà un addobbo fuori stagione.

Perfette sono anche all’aperto per decorare e per  portare una dolce atmosfera, e creare scenografie per una festa o un’occasione particolare ma ancora per illuminare in modo economico e inusuale gli  spazi del giardino altrimenti al buio.

Inoltre,sono perfette da usare come decorazioni luminose per ornare le tavole delle feste,  creando delle magiche scie luminose sul piano del tavolo che aggiungeranno una bellissima atmosfera ai nostri banchetti conviviali.

Commenti chiusi

Inventare mobili coi pallet

Arredare il giardino coi bancali

Oggi che si deve sempre risparmiare anche per l’arredo giardino si cercano soluzioni alternative ed economiche.
Ecco che giugnono in aiuto vari materiali anche di scartto come i bancali di legno.
Questi si comrpano o si trovano nelle varie fabbriche che altrimenti li eliminerebbero.
Si possono riciclare e trasformare così in tanti elemetni di arredo sia per la casa che per il giardino-
ad esmepio i bancali con i dovuti accorgimenti possono diventare
vPer i pallet, ormai si sa, sono i protagonisti assoluti del fai da te a colpi di riciclo creativo quando si tratta di realizzare mobili ed elementi d’arredo per la casa. Dagli interni agli esterni, dal salotto alla camera da letto, dalla cucina al terrazzo, i bancali si prestano a mille utilizzi diversi, sono l’ideale per essere reinventati e trasformarsi in poltrone o divani, letti o tavolini. Ecco una decina di suggerimenti e spunti interessanti per arredare sfruttando la versatilità dei bancali di legno.
1. Il letto

Per  ricreare un’atmosfera originale e shabby chic ecco il letto coi bancali che diventano la  struttura portante ,   puliti e riverniciati a dovere diventano infatti una comoda base per materasso e cuscino e  tagliati nel modo gisuto vanno a formare la testata del letto.
2. Il tavolino
Un classico dei pallet ricilati è il tavolino da  esterno come da interno, da verniciare del colore che si preferisce per abbinare ai vostri mobili.  Si può anche ricoprire con un piano in vetro o plexiglass e aggiungerci delle rotelle.
3. Il salotto da esterno

Assemblando a dovere i bancali, con cuscini e sedute   si possono realizzare veri  salotti da giardino dal divano alle poltrone , ideali da mettere in giardino o in terrazzo nella bella stagione o in veranda in inverno.
4. La panca

Un altro bell’elemento da esterno creato coi pallet è la panca di dimensioni differenti, rese  particolari dall’aggiunta di  dettagli di comfort, come morbidi cuscini lavabili. Le panche con i palle   grazie alla conformazione delle assi in legno, possono divnire anceh pratici contenitori di libri e riviste o giochi dei bambini.
5. Il divano

Un divano vero e proprio, con schienale e braccioli, e cuscini . I bancali,   verniciati e composti ad hoc, possono traformarsi davvero in comodissimi divani anche da interno non solo da esterno.
6. Le mensole

Un’idea di fai da te sono le mensole porta tutto, fatte appendendo alla parete con dei chiodi o dei ganci i bancali in legno.
7. Il mobile della televisione
Per dar vita a un mobile della televisione   originale, si fissano i bancali uno sopra l’altro per creare un ottimo   supporto per la tv, e utile anche per riporre piccoli e grandi oggetti e soprammobili.

Commenti chiusi

Arredare il giardino spendendo poco

L’estate é ormai nel pieno delle sue forze e, come tutti gli anni, si pone il problema di come presentare il proprio giardino ad amici e vicini perché sia arredato con stile e ci faccia fare la miglior figura ma senza affrontare una grossa spesa.
Trovare mobili da giardino economici, di questi tempi, é una grande impresa ma con qualche accorgimento e tanta fantasia é possibile sistemare i propri esterni ed avere un perfetto arredamento da giardino economico e creativo.

Molti negozi e grandi catene di arredamento offrono prodotti a prezzi a volte stracciati. Quando però si tratta di arredare il proprio giardino, sarà per colpa della stagionalità, allora sembra proprio che i prezzi non vogliano scendere.
Perché non sfruttare queste grosse offerte di oggetti da interno e riadattarli all’uso in giardino? Poltroncine, tavolini e contenitori possono diventare perfetti arredamenti da esterno con cui potrete creare un vostro piccolo angolo di salotto e sentirvi un po’a casa anche nei vostri pomeriggi in giardino.
Certo é necessario che un oggetto che deve rimanere all’esterno sia anche impermeabile e, quanto più possibile, resistente alle intemperie. Per questo motivo non si potranno scegliere oggetti in tessuto o in materiale delicato: sarà sufficiente acquistare prodotti in legno o metallo, e fare un giro al Fai-Da-Te più vicino, per procurarsi una buona confezione di smalto colorato.
In pochi minuti potrete dipingere il vostro arredo economico nei modi più glam. Avrete così dato una nota di colore al vostro spazio verde e trasformato in lussuosi arredi dei semplici mobili da giardino economici.

Acquistare mobili da riadattare, però, non é l’unico modo che possiamo trovare per assicurarci un arredamento da giardino economico.
Cercando sul web o rubando qua e lá idee preziose potremmo darci al riciclo e riuso di vecchi oggetti, scarti o parti di mobilio che non usiamo più. É incredibile come si possano trasformare delle vecchie carabattole destinate alla spazzatura, o di come oggetti dall’uso più disparato possano essere adattati alla dura vita del mobile da giardino.
Per fare qualche esempio é possibile riutilizzare i vecchi pallets (i bancali di legno su cui vengono appoggiate le merci stoccate nei magazzini) e trasformarli addirittura in veri divani, sedie e tavolini. Di solito questo materiale é facilmente reperibile presso i centri commerciali o le fabbriche e, chiedendo, viene ceduto gratis o quasi.
Ma c’é anche chi si ingegna ad utilizzare vecchie gomme di camion, sempre che sia possibile trovarne una, come tavolini e aiuole o, ancora più incredibilmente, a riciclare cocci di pietra o addirittura di specchio, per rivestire il piano del tavolo e ottenere un effetto ottico mozzafiato.

Per i grandi amanti della natura, invece, é sempre possibile utilizzare quello che offre il giardino stesso. Usando rami vecchi e ceppi di alberi tagliati bisognerà aver solo l’accortezza di trattare tutto adeguatamente e acquistare qualche pezzo finale (gambe, assi di legno, pianali) per dare sfogo alla propria fantasia e ottenere bellissimi mobili da giardino economici perfettamente integrati col paesaggio.
Le idee e gli spunti sono veramente tanti, con un po’di fantasia non ci sarà nessun bisogno di preoccuparsi del budget per avere un arredamento da giardino economico e da far invidia a tutto il vicinato.

Commenti chiusi

Armadi da esterno

Tra gli oggetti utili in casa ci sono sicuramente gli armadi e questi possono essere messi in giardino ma sono prodotti particolari adatti a stare all’aperto, detti appunto armadi per esterni.

Le dimensioni ridotte ogi delle case moderne sono infatti spesso insufficienti per riporre tanti oggetti  e alcuni come gli attrezzi  da giardino, non sono adatti per stare all’interno dell’abitazione quindi la soluzine ideale è porre in giardino o terrazzo un bell’armadio da esterni dove mettere gli attrezzi da lavoro e da giardinaggio in particolare.
In questo modo si fa   ordine in casa e anche fuori.
Posizionati in giardino o in terrazzo, si possono così avere tutti gli attrezzi e accessori da giardino di cui si ha bisogno e sempre a portata di mano.

Questo tipo di armadi di solito sono in plastica o legno e sono dotati di vani, ripiani e cassetti vari adatti a  riporre oggetti di piccole e grandi dimensioni. Ci sono anche dei modelli  alti fatti per conservare utensili che occupano spazio in altezza,  scope, pale o rastrelli.

Gli armadi se sono abbstanza capienti non fungono solo da ripostiglio delle scope ma possono essere utilizzati  per contenere   anche  alcuni mobili da giardino, come sedie e tavolini pieghevoli, nella stagione invernale. In questo caso però devono appunto avere dimensioni più ampie.

Insomma, prima di scegliere un aramdio da esterno da acquistare si deve fare un attento esame dello scopo per cui sarà utilizzato, e di cosa ci dobbiamo mettere dentro e scegliere di conseguenza.
Però  la presenza di  armadietti in plastica o alluminio sul balcone o in  giardino spesso non è una cosa molto gradevole esteticamente e quindi si possono cercare soluzioni più belle anche da vedere.
Gli armadi per esterno sono fatti come quelli utilizzati in casa, ma devono essere fatti di materiale adatto per resistere fuori alle intemperie, e per questo vengono anche opportunamente trattati.

Per ricorrere a una soluzione funzionale, e anche esteticamente bella,   si possono scegliere armadi da esterno in legno, che danno un tocco molto naturale e che si armonizzi particolarmente bene con il giardino e anche con l’arredo outdoor.

Inoltre il legno è adatto anche per realizzare strutture robuste e trattato con apposite vernici diventa super resistente agli agenti atmosferici e non teme di stare fuori anche tutto l’anno e sta senza rovinarsi.

Commenti chiusi

Arredi da giardino moderni

Per vivere la bella stagione in giardino oggi il mercato dell’outdoor offre davvero tantissimi arredi e accessori tra cui scegliere.
Cortili, terrazzi e giardini diventano più accoglienti e ospitali grazie a tavoli, sedie comode e divanetti con cuscini imbottiti.
Ogni anno si annunciano mode particolari mode all’arredamento da giardino. Oggi colori  allegri danno un tocco nuovo all’arredo da giardino nelle tinte del rosso, del giallo e dell’arancio.

Prima di procedere all’acquisto di un nuovo arredamento giardino, si devono conoscere e scegliere i principali materiali utilizzati.
Oltre alla plastica che ormai si trova solo con forme originali e colori accesi va di moda il rattan che da un tocco di eleganza raffinata ed dura  a lungo nel tempo. Si abbina facilmente con fibre  intrecciate, e vetro e legno.
Gli amanti del ferro battuto possono gioire perchè va molto di moda anche questo materiale nell’arredamento giardino,  e va molto anche l’acciaio inox.

A seconda del tipo di materiale scelto si deve sapere anche come procedere con specifici accorgimenti di manutenzione e pulizia.
Infatti durante l’inverno ma anche durante il suo utilizzo, si deve fare manutenzione,  è meglio evitare l’esposizione ai raggi solari di legno e fibre naturali.
I materiali più delicati vanno coperti se piove.
La detersione del legno e delle fibre naturali va fatta con saponi specifici mentre  plastica e resine son più resistenti ma vanno comunque puliti con acqua e sapone neutro.
Un ottimo rimedio casalingo per la lucidare i metalli è invece un mix di vaselina e aceto.

Per decorare l’arredo giardino è sufficiente giocare con la fantasia.
Botti e bancali rappresentano gli oggetti più in voga del momento e vengono riciclati con creatività.

Commenti chiusi

Tecniche di arredo giardino

Allestire un giardino non significa, semplicemente, collocare dei mobili o dei sentimenti in questo spazio verde, con la speranza di renderlo appetibile e gradevolmente visibile: così come una persona che indossa abiti a modo, all’apparenza può apparire elegante, ma se tutto ciò si limiti a semplici orpelli, si ha il rischio che il guscio interno sia vuoto.
Il medesimo discorso vale per l’allestimento di un arredo da giardino: è necessario partire dal principio, cioè dal semplice taglio dell’erba, da una progettazione accurata di questo spazio, da una disposizione senza ostacoli per l’entrata e così via dicendo.
In un secondo momento, per “completare l’opera”, si può integrare il tutto con accessori di un certo gusto, senza eccedere: fin dalla fase progettuale del giardino è bene riflettere sugli elementi essenziali da poter collocare in quest’area, senza che questi ostacolino il semplice passaggio d’ingresso o siano di impiccio per le situazioni più banali.
Con l’arrivo della bella stagione, possedere un giardino significata avere tra le mani una vera fortuna: feste con gli amici, ricevimenti, ma anche magnifici momenti da passare con la famiglia o nel massimo relax in qualche angolino tranquillo di questo spazio verde.
Come si affermava poc’anzi, molto spesso si cura nel dettaglio l’arredamento di casa ma finiamo per trascurare quello da esterno, magari comprando una serie di mobili e complementi, ottenendo, poi, un effetto disordinato e poco omogeneo.
Molti scordano come il giardino sia il primo ambiente della nostra casa che gli ospiti vedono quando arrivano, e quindi arredarlo e curarlo nei minimi dettagli è un ottimo biglietto da visita.
Come quello per la casa, anche l’arredo da giardino dovrebbe essere scelto con cura, acquistando mobili dello stesso materiale e dello stesso stile, oppure cercando di abbinare il tutto con armonia.
Prima di acquistare i mobili per il giardino, quindi, pensate bene a quali arredi vi servono, allo stile in cui intendete arredare il vostro spazio, ovviamente orientandovi su quello che più vi piace o che meglio si adatta allo stile della casa e, naturalmente, a dove sistemarli per rendere confortevole il giardino.
Fermo restando che l’arredamento da giardino deve rispecchiare il vostro stile e il gusto, vediamo qualche consiglio generale; se dovete arredare il giardino di una casa antica o di campagna, preferite i componenti in ferro o in legno, mentre per i giardini delle case moderne è meglio la plastica e l’alluminio che, oltre a costare di meno, sono più leggeri e hanno bisogno di meno cure.
Fondamentale è, anche, valutare bene gli spazi che si hanno a disposizione, in modo da evitare di riempire troppo il giardino e di creare un effetto disordinato: spesso, bastano pochi e semplici tocchi per rendere accogliente uno spazio, come dei cuscini in tinta un bel tavolo di vetro o dei mobili da giardino dai colori abbinati a quelli dei fiori.

Commenti chiusi

« Articoli precedenti Pagina successiva » Pagina successiva »
echo '';